Attività - Associazione Carcere e Territorio Bergamo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Attività

Chi siamo > L'Associazione

La nostra Associazione da anni è impegnata sui temi della giustizia e della pena, sia sul piano culturale, sia su quello sociale perseguendo la pienezza dei diritti della popolazione detenuta e cercando di limitare il ricorso al carcere, sia nella  fase  processuale che in quella dell’esecuzione penale.

Ciò avviene sia sostenendo alcune attività interne, che nella realizzazione di  progetti di reinserimento sociale.


I progetti sociali promossi dall’Associazione, che hanno come beneficiari i soggetti sottoposti a misure limitative della libertà personale, prevedono tre tipi di attività:

- Accoglienza temporanea e gratuita presso gli alloggi dell’Associazione o presso strutture convenzionate;

- Percorsi di inserimento lavorativo attraverso tirocini osservativi;

- Accompagnamento sociale attraverso un sostegno psicologico o l’orientamento ai servizi.

Queste attività sono sostenute da progetti finanziati da Fondazioni bancarie (Cariplo, Comunità Bergamasca) ed Enti pubblici (Regione Lombardia, Asl).


La progettualità dell’Associazione e la sua operatività si avvalgono di importanti collaborazioni:


- con l’Amministrazione Penitenziaria  Carcere di Bergamo, U.E.P.E., P.R.A.P. ;

- con gli Enti Locali  Regione Lombardia, Provincia e Comune di Bergamo, Consiglio di rappresentanza dei Sindaci;
- con Enti e Associazioni  Fondazione Cariplo e Fondazione della Comunità Bergamasca, Sindacati Confederali, Università di Bergamo e Centro EDA, Caritas Diocesana,   
 Bergamo Sviluppo della CCIAA;

- con il sistema non profit  Consorzio Mestieri, Associazione Diakonia, Opera Pia Caleppio, Nuovo Albergo Popolare, Ruah, Associazione "Don Milani", Cooperative sociali di tipo A e B (in misura prevalente Consorzi Sol.co e Ribes).

Accanto ai progetti del territorio, l’Associazione agisce all’interno del carcere attraverso:


  • la realizzazione di progetti in borsa lavoro attraverso l’utilizzo dell’art. 21, in convenzione con il Carcere, con il Comune di Bergamo e alcuni comuni della provincia;
  • la collaborazione dei propri volontari ed educatori con l’area educativa trattamentale per le diverse attività ricreative e culturali, di animazione, per il sostegno alla persona e la promozione di eventi;
  • la presenza di volontari per il rapporto assistenziale e per l’individuazione delle risorse necessarie con la finalità di attivazione di misure alternative alla detenzione;
  • la collaborazione con l’UEPE e con i servizi operanti all’interno (Ser.T. e SSN).


Infine, L’Associazione intende promuovere un sempre maggior coinvolgimento della società esterna sia sul piano operativo che su quello culturale.


Sul piano operativo si producono iniziative con:
  • le agenzie accreditate per i servizi al lavoro;
  • le Organizzazioni sindacali sia datoriali che di lavoratori;
  • le assistenti sociali degli Ambiti;
  • gli avvocati della Camera Penale di Bergamo.

Sul piano culturale sono previste iniziative e seminari di sensibilizzazione presso istituti scolastici, enti, gruppi e associazioni del territorio provinciale, che hanno l’obiettivo principale di far riflettere la società civile sul tema dell’educazione alla legalità, con una particolare attenzione rivolta alle nuove generazioni.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu